MA CHE BRAVO REGISTA!

Condividi su:   Carissimi fedeli, penso che, più o meno, siamo tutti contenti di vedere qualche bel film, soprattutto in questo momento; sappiamo certamente che quella del cinema è una vera arte e nello stesso tempo un aspetto del mondo della cultura; un bel film ha la capacità di distenderti o di farti sognare o addirittura Continua »

5 aprile 2020, gregorio-de-stefano

OPLA’! E LA MORTE NON C’E’ PIU’!

Condividi su:   Carissimi fedeli, tutti ci ricordiamo il nostro caro mago Silvan; che bravo! Da bambini ne rimanevamo incantati e ci domandavamo incuriositi: ma come fa? Come fa a tagliare in due una donna, messa in una specie di armadio metallico con una lama nel ventre e poi a restituirla integra? E con questo tipo Continua »

29 marzo 2020, gregorio-de-stefano

ONOS OCEIC!

Condividi su:   Carissimi fedeli, non vi preoccupate per favore, nel dare questo titolo alla paginetta ancora non ho perso completamente la ragione! In realtà, alla luce della Parola di questa quarta Domenica di Quaresima, mi sono ricordato di un gioco che svolgevano molto spesso due miei compagni negli ultimi anni di liceo classico: si divertivano fra Continua »

21 marzo 2020, gregorio-de-stefano

UNA SINFONIA “ECOLOGICA”!

Condividi su:   Carissimi fedeli, nei giorni della settimana scorsa un sacerdote, che sono andato ad incontrare nella parrocchia dove svolge il suo servizio, mi ha regalato una bella pianticella fiorita; veramente  i fiorellini erano un po’ appassiti, ma quando, il giorno dopo, hanno ricevuto un po’ di acqua, subito, sono quasi balzati in piedi, recuperando  con Continua »

14 marzo 2020, gregorio-de-stefano

IO CREDO IN (D)IO

Condividi su:   Carissimi e carissime, viviamo questi giorni particolari, di prudenza nei comportamenti e negli incontri, a causa del pericolo dell’epidemia. Abbiamo dovuto annullare anche il nostro convegno catechistico, in linea con le disposizioni ministeriali e con le indicazioni della nota dei nostri vescovi della Campania del 5 marzo 2020. Certamente sono momenti straordinari che Continua »

8 marzo 2020, gregorio-de-stefano